-

La nostra storia

Nel 1999: nasce la Cooperativa sociale E.T.I.C.A.
La Cooperativa Sociale è stata costituita nel 1999 da un gruppo di 9 donne selezionate per un progetto della Comunità Europea dal titolo “Servizi d’impresa per l’assistenza ai minori – Percorsi di formazione femminili per la creazione di imprese sociali rivolte ai minori in difficoltà e a rischio di emarginazione”.
Da allora, per rispondere alla sua mission, E.T.I.C.A. si occupa di servizi all’infanzia e alle famiglie, servizi residenziali e progetti contro il maltrattamento e l’abuso.

Dal 2000: nascono i servizi residenziali per adolescenti abusate
Dal 2000 Etica mette a disposizione di ragazze adolescenti spazi di tutela, sicuri e accoglienti, in cui è possibile fermarsi a riprendere il proprio diritto a crescere per poter investire sul proprio futuro.
Le comunità di Etica sono gestite come delle vere e proprie case, spazi tutelari che ci permettono di prenderci cura di ogni ospite lavorando sui danni che ognuna di loro ha ricevuto.
La Comunità alloggio per minori Imparando a volare è nata da un progetto finanziato dalla Fondazione Oliver Twist Onlus di Milano e accoglie ragazze di età compresa fra i 13 e i 18 anni, allontanate dai loro nuclei familiari, con decreto del Tribunale per i Minorenni, per problemi legati prevalentemente al maltrattamento e all’abuso intrafamiliare.

 Nel 2009: nasce il gruppo appartamento per neo-maggiorenni
Il Gruppo appartamento L’altra metà del cielo è rivolto a giovani donne di età compresa fra i 18 e i 21 anni. Questo servizio per neomaggiorenni è stato progettato nel luglio 2009 nell’ambito del progetto “Potenziamento dell’offerta regionale delle strutture tutelari”; tale struttura è la naturale evoluzione di un progetto educativo – quello della comunità alloggio per minori – che necessita ancora di attenzione per raggiungere gli obiettivi prefissati. Per le ragazze che hanno da poco raggiunto la maggiore età, rappresenta l’opportunità di sperimentarsi autonomamente in percorsi di crescita individuale e professionale.

Dal 2009: il Fundraising.
E.T.I.C.A. si è impegnata a cercare risorse per sostenere i propri servizi  e ha trovato in una costante attività di Fundraising un contribuito determinante alla continuità dei servizi. Perseguire con successo gli obiettivi definiti dalla mission, potenziando l’area raccolta fondi sta rappresentando un modello di sostenibilità e affidabilità, attraverso l’apertura al territorio dei propri servizi e il coinvolgimento della società che ritiene un bene e un valore fondamentale investire sulla dignità umana e sulle prospettive di crescita degli individui e della società stessa.

Dal 2014 al 2016: la Ludoteca.
La Cooperativa ha avuto in gestione la ludoteca Eureka! del CNR in via Pietro Castellino a Napoli, utilizzando le esperienze precedenti nell’assistenza all’infanzia.

Dal 2012 al 2014: attività in favore dell’infanzia. 
La Cooperativa ha sostenuto, promosso e operato in progetti e attività contro il maltrattamento e l’abuso infantile, quali le commissioni scientifiche del Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento.
Ha lavorato inoltre in rete per il progetto del Centro per il bambino e la Famiglia (CBF).

Dal 2007 al 2012: l’intervento nelle scuole e sul territorio.
Durante questi anni, E.T.I.C.A. ha avuto in gestione tre classi “Sezione Primavera” presso 3 scuole pubbliche napoletane (Istituto Comprensivo Statale 74° C.D. – S.M.S. “C. Console”, Istituto Comprensivo “G. Nevio”, Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II”) offrendo un qualificato momento di preparazione e introduzione alla scuola dell’infanzia per bambini dai 18 ai 24 mesi.

Dal 2006: il lavoro di monitoraggio degli affidi minorili sul territorio di Napoli
E.T.I.C.A. ha contribuito alla realizzazione delle azioni previste dal Piano di promozione dell’affido familiare del Comune di Napoli, all’interno della Campagna regionale di sensibilizzazione promossa dalla Fondazione Affido: “Io mi fido di te: sosteniamo il presente per costruire il futuro”.

In particolar modo, E.T.I.C.A. si è occupata di:

  • monitorare gli affidi in corso attraverso strumenti pedagogici adeguati, acquisiti grazie all’esperienza maturata nel campo dell’accoglienza residenziale di minori vittime di maltrattamento e abuso nel territorio napoletano;
  • curare le relazioni con le famiglie affidatarie, i centri servizi sociali e i consultori di riferimento che partecipano alla formazione delle famiglie.

Dal 1999 al 2011: l’esperienza del Centro per l’infanzia
In tutti questi anni la Cooperativa sociale E.T.I.C.A. ha gestito nel quartiere Chiaia il Centro per l’infanzia Gli anni in tasca per bambini da 1 a 6 anni. Un posto riconosciuto dalle tante persone che lo hanno frequentato come “qualcosa di bello, fatto di regole e di libertà, impegno e rilassamento… un mattone felice su cui costruire il proprio approccio alla scuola con e per i bambini con gli anni ancora in tasca”.
Gli anni in tasca è sempre stato un luogo di promozione delle pari opportunità, anche grazie a due progetti integrativi :
Spazio per l’infanzia, nato con l’impegno congiunto della Fondazione Mission Bambini, che ha permesso di accogliere gratuitamente al nido bambini, in particolare stranieri, che vivono in situazione di disagio; Prevenzione del disagio e sviluppo delle potenzialità psicoaffettive e sociali del bambino, nato per potenziare le abilità di ogni bimbo e per rispondere al bisogno di prevenire l’isolamento in cui possono trovarsi in famiglia.
Per maggiori notizie su questa esperienze vedi >

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial