La filantropia è in crescita anche da noi

Articolo cit. da www.corriere.it/buone-notizie>

Dobbiamo ammettere che, in materia di filantropia e, più in generale, di iniziative per migliorare le condizioni di vita delle fasce di popolazione più svantaggiate, Stati Uniti e Gran Bretagna continuano a essere esempi trainanti. L’Italia vi è giunta abbastanza tardi in maniera disordinata e confusa, continuando per troppo tempo a pensare che il valore degli aiuti si dovesse misurare esclusivamente con la quantità di denaro erogato. Indagare sui risultati raggiunti sembrava addirittura irrispettoso nei confronti di chi faceva beneficienza e di chi la riceveva.

Negli ultimi dieci anni, fortunatamente, questo preconcetto è andato lentamente scomparendo, di pari passo con la consapevolezza che il Terzo settore, di cui la filantropia è un volano fondamentale, stava assumendo un ruolo importante in un’economia come quella italiana in forte e travagliato cambiamento. Oggi si può valutarne il peso in un 5 per cento per Prodotto interno lordo e le sue dimensioni sono, come prevedibile, in forte evoluzione .

Seguici su:
Facebook
Twitter
LinkedIn
Instagram

Potrebbero interessarti anche...

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial