Provateci anche voi

Può essere una dura vita, quella delle “civili”, fatta di lunghe attese, parecchi ritardi, appuntamenti mancati, differenze generazionali e culturali. E non è solo questo il difficile! Spesso ci si deve armare di martello e scalpello, andare oltre i muri, oltre le pareti della solitudine e del voler stare sole nelle proprie stanze, con impegno e semplicità strappare sorrisi, poco a poco confidenze, sentendosi sempre più coinvolte e allora lì, devi imparare a non confonderti, a non confonderle, imparare a camminare in punta di piedi sul filo sottilissimo delle relazioni che puoi instaurare, ma se si riesce, diventa bellissimo anche riscaldare una pasta e patate al ritorno da scuola, piastrare capelli ogni giorno, fotografare momenti, cantare canzoni stonate e improbabili per interi pomeriggi e renderti conto, con un sorriso sulle labbra ,in un giorno qualsiasi, che hai fatto qualcosa per quelle “mostricciattole”, che sembra poco … ma forse è già molto!
E intanto, nei giorni, nei mesi che passano, iniziano a mancarti quando non sei con loro, le pensi persino durante un un giorno di permesso o  di  malattia !
Spiegare cosa è stato per me quest’anno è troppo difficile, ripercorrerlo mi mette malinconia, pensare alle nuove leve mi ingelosisce…ma fatelo il Servizio Civile, provateci, che una cosa è certa: è un’esperienza che insegna a vedere la vita da angolazioni diverse e sarete voi quelle fortunate a condividere un pezzetto di vita con loro.
Hester Monda
Volontaria Servizio Civile Nazionale Progetto “Mi fido di te”
Seguici su:
Facebook
Twitter
LinkedIn
Instagram
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial